IL CROSSFIT È ADATTO A ME?

IO SONO ADATTO AL CROSSFIT?

Neanche io so quante volte mi sono sentita porre questa domanda, ma la mia risposta è sempre la stessa: SICURAMENTE SI.  
E ora vi spiego il perché.
È vero che se cerchi CrossFit su qualsiasi social network o anche solo su Google le prime immagini che ti compaiono davanti agli occhi sono foto di atleti muscolosi con dei fisici scultorei e di donne  molto in forma con la “tartaruga” e le chiappe sode; se guardi i video vedrai persone che fanno cose da “fuori di testa”, tipo arrampicarsi su una corda con solo l’uso delle braccia o camminare sulle mani. Ma questa è solo una piccola fetta del CrossFit, c’è, ma è ANCHE questo, ed è MOLTO ALTRO.
Quello che devi sapere è che il CrossFit è uno sport, è uno stile di vita, è una passione, può essere qualsiasi cosaa seconda di come tu stesso decidi di viverlo.
Per gli atleti che vedi in foto è sicuramente per prima cosa uno sport ed è quindi chiaro che tutto gira intorno a quello, i loro allenamenti sono diversi da quello che faresti te, sia per quanto riguarda i carichi che per quanto riguarda la durata degli allenamenti stessi; ma la tipologia di allenamento e di sforzo è la medesima.
L’ideologia che sta alla base del CrossFit è che tutti possono praticarlo, perché tutti i movimenti sono scalabili e adattabili alle necessità di chiunque.
Per farti capire meglio di cosa sto parlando ti riporto un pezzo tratto dal manuale di CrossFit: “Le vostre esigenze e quelle degli atleti olimpionici sono di livello diverso, ma non di tipo diverso. […] La straordinaria verità è che gli stessi metodi che producono una risposta ottimale negli atleti professionisti o olimpionici faranno ottenere gli stessi risultati anche ai più anziani. Ovviamente non assegneremmo mai ad una nonna lo stesso carico per lo squat assegnato ad uno sciatore olimpionico, ma riteniamo che entrambi abbiano bisogno di eseguire lo stesso esercizio. Infatti lo squat è essenziale per mantenere un’indipendenza funzionale e migliorare la propria forma fisica.”.
Queste semplici parole spiegano esattamente perché CrossFit fa per voi.È adatto a voi come lo è per chiunque altro. Per iniziare a praticare CrossFit non serve altro che avere voglia di fare, voglia di migliorarsi e di raggiungere la migliore versione di se stessi. Non serve essere già in forma (sarebbe come dire vado dal parrucchiere con la piega già fatta), come non è necessario essere giovane (vi sorprenderebbe scoprire quale sia l’età media degli iscritti in un box di CrossFit). 
Se hai voglia di farti del bene e, non è da escludere, di fare un po’ di fatica, hai tutto quello che ti serve.
Il CrossFit fa bene, al fisico e alla testa. Provare per credere.
Se il tuo obiettivo iniziale è probabilmente quello di perdere qualche chilo di troppo o di mettere su qualche muscolo in più, ti stupirai di scoprire che il primo beneficio che trarrai dal frequentare le tue prime classi, sarà a livello psicologico. Perché nel CrossFit il miglioramento è impressionante ed è evidente. Può darsi che nel giro di pochi mesi, se non addirittura settimane tu riesca a imparare esercizi che fino a qualche tempo prima ti sembrava impossibile poter fare. Può succedere che se all’inizio farai fatica a correre 200mt dopo qualche tempo riuscirai a correrne 1000. I miglioramenti a livello fisico sono una conseguenza. La cosa più bella che ti possa capitare è imparare ad ascoltare e capire il tuo corpo. Il CrossFit è per tutti noi e fa bene. 
Lascia a casa le tue paure e incertezze e raggiungi il box più vicino. Un domani potresti rimpiangere di non averlo fatto prima.

Chiara Fugazza